Francesca Rivabene

rivabene_francesca
Francesca Rivabene
docente di pianoforte

 

 

 

CURRICULUM VITAE

Nata nel 1972 ha iniziato a suonare il pianoforte a 4 anni.

Il periodo di studi sotto la guida di Lucia Passaglia – illustre allieva tra gli altri di A. Cortot, A. Benedetti Michelangeli e G. Agosti – si è concluso nel 1991 con il diploma con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze; successivamente ha frequentato, grazie a due annualità di borsa di studio del Ministero degli Affari Esteri, l’Accademia di musica di Cracovia con A. Pikul.

Ha vinto e ricevuto premi in numerosi concorsi nazionali e internazionali (Albenga, Concorso Internazionale F. Liszt – Lucca, Moncalieri, Catanzaro, Chieti, ecc.)

Negli ultimi anni si è avvicinata anche alle tastiere antiche, conseguendo nel 2006 il Diploma di primo livello in clavicembalo, clavicordo e fortepiano presso il Conservatorio di Milano, sotto la guida di Mariolina Porrà, con 110/110, lode e menzione d’onore e nel 2009 il Diploma di secondo livello in clavicembalo sotto la guida di Laura Bertani con 110/110 e lode.

Ha seguito corsi di perfezionamento con A. Weissenberg, H. Dreyfuss, R. Clemencic, E. Fadini, B. van Asperen.

Attualmente si dedica ad un repertorio molto vario, che spazia dalla musica antica alla musica contemporanea, classica e pop: tra i suoi lavori si ricordano la prima esecuzione del Concerto in Do per pianoforte e orchestra d’archi di L. Abatangelo, (Filarmonica di Cracovia), e le partecipazioni nell’opera di R. Cacciapaglia Generazioni del cielo, e nella tournée Fleurs di F. Battiato.

Lo spettacolo En attendant Chopin di M. Znaniecki (prime rappresentazioni a Roma, Varsavia, Festival delle Nazioni di Città di Castello) che dal 1998 la vede impegnata in veste di pianista ed attrice, è stato inserito quest’anno, in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Chopin, nella programmazione del Teatro Wielki di Poznan (Polonia) con una ventina di date, ed ha già iniziato una tournée internazionale che prevede recite a Cuba, Buenos Aires, Montevideo, Santander.

Grazie all’incontro con Pinuccia Carrer, si occupa di ricerche sulla musica milanese del primo ottocento legata a figure femminili; ha partecipato al convegno della Società italiana di Musicologia nell’ottobre 2007 all’Università di Chieti, al convegno In-Audita Musica di Novara nel marzo 2008 e ha scritto con M. Fedrigotti l’articolo Musiciste e Giardiniere per la pubblicazione del volume, edito nel 2008, Le Lombarde in musica… della Fondazione Adkins-Chiti: donne in musica. Suona nello spettacolo, nato da queste ricerche, 1815 – 1848: Le Giardiniere, musica al femminile a Milano e in Lombardia nel primo ’800, scritto da Sonia Grandis e Pinuccia Carrer.

La sua lunga esperienza in formazioni cameristiche vede le collaborazioni con, tra gli altri, Michal Znaniecki, l’attrice Wanda Koczeska, il violoncellista Paulo Szabo, il violinisti Anahi Carfi e Mauro Loguercio, i cantanti Claudia Nicole Bandera e Carmelo Caruso, il pianista A. Pikul, ed incarichi come pianista collaboratore per importanti Master Classes ed il Conservatorio G. Verdi di Milano.

Suona dal 1994 in duo pianistico con Michele Fedrigotti, e dal 2006 nel duo “La Follia” con il flautista Lello Narcisi con il quale ha appena inciso il CD Im wunderschoenen Monat Mai, dedicato a trascrizioni di opere di Schumann, Bach-Schumann, Paganini, per flauto e pianoforte.

Insegna dal 1995 pianoforte e musica d’insieme. Molti dei suoi allievi sono stati premiati in Concorsi d’esecuzione in Ticino ed in Italia, hanno preparato e sostenuto esami nei Conservatori italiani con ottimi risultati. Ha composto molta musica nuova, riduzioni e trascrizioni dedicati ai suoi studenti.

← INDIETRO